Wednesday

, 3 June 2020

ore 21:39

Cronaca

01-04-2020 07:04

Coronavirus: 'No a false speranze, la strada è ancora lunga'
 
"Prima di cantare vittoria aspetterei il consolidamento".

Il professor Massimo Galli, direttore delle Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, invita alla calma dopo la pubblicazione dei dati che mostrano un calo della diffusione del contagio del Covid-19. "Bisogna però vedere i dati dei prossimi giorni - aggiunge nell'intervista rilasciata oggi (mercoledì 1 aprile) a La Stampa - Se però avessimo davvero 'scollinato' vorrebbe dire che l'andamento della situazione andrebbe verso una frenata. E quindi ne saremmo tutti contenti. Ma prima di cantare vittoria dobbiamo aspettare che questo trend di calo si stabilizzi".

Galli spiega che "il numero di test è troppo basso rispetto alla platea di contagiati. Purtroppo, tutto dipende dalla capacità di contenimento di altre aree del paese rispetto alla Lombardia". Poi, guardando al futuro e alla possibile 'riapertura del Paese', spiega che "non bisogna alimentare false speranze con eccessivo anticipo. E poi dovremo pensare bene a come riaprire con condizioni accettabili". Nel corso dell'intervista a La Stampa fa l'esempio della Cina che "ha chiuso le frontiere per non avere sorprese 'di ritorno'. Noi siamo stati i primi in Europa a sperimentare un'epidemia di questa portata - ricorda - Nel caso in cui superassimo questa fase, cosa faremo coi paesi confinanti, che ci stanno seguendo a ruota in contagi e morti?".

Matteo Gardelli










Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Campo di papaveri

Andrea Cherchi

Copyright © 2020 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.