giovedì

, 22 febbraio 2018

ore 06:12

Pagina Nazionale

14-02-2018 08:37

Facebook agli editori: 'Se lavoriamo male, quella è la porta'
Ancora polemiche per il nuovo algoritmo che penalizza le pagine
 
"Se non lavoriamo al meglio, quella è la porta".

Facebook, il social network che oramai ha superato i due miliardi di utenti, non le manda a dire agli editori di tutto il mondo. Campbell Brown, ex giornalista della Cnn a capo delle News Partnership dell’azienda, ha detto più volte, durante il Code Media Conference di Recod, che ogni editore dovrebbe sentirsi libero di lasciare la piattaforma. “Se sentono che non è la piattaforma giusta per loro, allora non dovrebbero esserla" è il concetto riportato anche da Wired. Qualcuno, intanto, dopo averci pensato, nelle prossime ore, passerà ai fatti. Il principale quotidiano del Brasile, Folha de Sao Paulo, ha infatti annunciato che non aggiornerà più la pagina Facebook in protesta verso l’aggiornamento dell’algoritmo che privilegia i rapporti tra amici e conoscenti.

Come analizza Wireed Us, il momento per Facebook non è dei più semplici tanto da aver dedicato la copertina agli ultimi due difficili anni di Mark Zuckerberg, il fondatore. Unilever ha minacciato di disinvestire in pubblicità, mentre Jim Carrey ha ceduto le sue azioni e invitato chiunque ad abbandonare la nave. Il punto è che, per quanto le ricerche continuino a paventare l’addio dei più giovani a Facebook, il potere dell’azienda non è certo messo in discussione.


Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.