Monday

, 1 September 2014

ore 09:27

Provincia

12-08-2011 14:00

Partecipanza: domenica 21 l'assemblea
Dopo le modifiche della legge regionale da parte dell'amministrazione Cota
 
E’ confermata per domenica 21 agosto alle ore 10 l’ assemblea dei soci della Partecipanza dei Boschi di Trino sulle modifiche alla legge regionale 19 del 2009 da parte dell’ Amministrazione di Roberto Cota. “Con una mossa che sembra veramente un colpo di mano la Giunta regionale, con un emendamento presentato all'ultimo minuto e mai discusso, ha cancellato i comma 4, 5 e 6 dell'articolo 15 della legge 19 del 2009, quelli che regolavano i rapporti tra la Regione Piemonte e la Partecipanza dei Boschi – scrivono Alessandro Portinaro, Alessandro Demichelis, Paolo Balocco, Maura Forte e l’onorevole Luigi Bobba per il Pd-. Così si estromette di fatto la Partecipanza dalla gestione del Parco e si lede l'autonomia della Partecipanza. Siamo convinti che si debba subito intervenire per ripristinare la situazione precedente, reintegrando i commi dell'articolo 15 e abrogando il comma 2 dell'articolo 3 che non offre alcuna garanzia e non definisce i meccanismi di collaborazione tra Regione e Partecipanza”. “La Partecipanza non è stata assolutamente sfrattata dalla gestione del Bosco. Il nuovo testo all’articolo 3, comma 2bis, è la garanzia che la Regione Piemonte ha tenuto in seria considerazione e con un occhio di riguardo la storia, gli statuti e i diritti dei soci partecipanti e della Partecipanza che, annualmente e in piena autonomia, continuerà con le sue storiche attività. Per l’amministrazione diretta della Partecipanza dei Boschi non cambia nulla, manterrà il proprio segretario e il proprio bilancio – ribatte Alessandro Mocca, segretario trinese della Lega Nord -. Il nuovo testo riduce i componenti del Consiglio degli enti di gestione, all’insegna della riduzione dei costi, promuovendo una maggiore sinergia tra enti con identiche finalità che operano sullo stesso territorio come la Partecipanza dei Boschi di Trino e del Parco fluviale del Po vercellese-alessandrino. L’ amministrazione e la gestione del Parco del Bosco delle Sorti, soggetto giuridico e fiscale da sempre indipendente e diverso da quello dalla Partecipanza, viene demandata al nuovo Ente. Un particolare che non ha alcun impatto diretto con i soci partecipanti. Purtroppo ho letto solo lamentele di chi ha perso una inutile poltrona e la sterile polemica dei rappresentanti della sinistra e del Pd trinese e vercellese dalle quali si rileva la loro disinformazione su questo specifico tema. Il Consigliere regionale Paolo Tiramani garantisce che per i trinesi e per i partecipanti non cambierà niente”.




Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

La Chiesa di San Salvatore

Andrea Cherchi

Copyright © 2014 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - R.O.C. n.6317 - C.S. euro 130.000,00 i.v.