giovedì

, 18 gennaio 2018

ore 20:35

Fashion Date – Appuntamento con la Moda

20-12-2017 09:28

Il grande ritorno del caban
Portato alla ribalta da 'miti' come Peck e Nicholson
 
Il caban, conosciuto anche come peacoat, è un cappotto realizzato in panno, tipicamente utilizzato dai marinai olandesi a partire dal diciassettesimo secolo. Il termine peacoat deriva dalla parola olandese pijjakker, che significa “cappotto in tessuto di lana grossa”, mentre il termine caban sembra derivi dal siciliano, a sua volta derivante dalla parola araba Qaba, ossia tunica. Ideato dagli olandesi, ma successivamente divulgato dalla Marina Britannica fine dell’ottocento, questo capo ha subito riscosso un notevole successo a tal punto da essere scelto come divisa ufficiale dalla Marina statunitense e dalla Kaiserliche Marine all’inizio del novecento.

Il Caban, come già anticipato, è un cappotto in lana, o lana misto nylon nella versione americana, dal taglio corto per permettere liberi movimenti ai marinai e con chiusura a doppiopetto con sei o otto grandi bottoni, generalmente blu o neri. Diversi, invece, quelli della marina tedesca che utilizzavano bottoni dorati con impressa un’ancora. Pensato apposta per i marinai, questo cappotto ha il collo arricchito da ampi baveri per proteggere da raffiche di vento e spruzzi di mare, e dotato di tasche laterali verticali per riscaldare le mani ed una sola tasca all’interno per riporre oggetti o per inserire una targhetta con il nome del proprietario. La notorietà di questo indumento è stata poi accentuata dal suo utilizzo in ambito cinematografico: si ricordano infatti icone del cinema indossare il caban in quelli che sono pietre miliari della filmografia novecentesca: Gregory Peck in Moby Dick (1956), Jack Nicholson in L’ultima corvè (1973), Robert Redford in I tre giorni del Condor (1975) e molti altri…

Ancora oggi, il peacoat rimane un must-have per riscaldare le fredde giornate invernali. Da indossare di giorno con pantaloni ampi o con una longuette, o la sera sopra un abito. Entrato ormai nell’immaginario collettivo come una giacca versatile, da poter sfruttare in ogni occasione, il peacoat sarà il nostro compagno di viaggio per tutto l’inverno!

Martina Guarneri
2017 - Riproduzione Riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.