domenica

, 24 giugno 2018

ore 11:07

Cronaca

12-03-2018 14:33

Si uccide a 17 anni, la madre: 'Ammazzato dai bulli'
La donna: 'Lo prendevano sempre in giro...'
 
"Mio figlio è stato vittima dei bulli, sono loro che me lo hanno ammazzato. Lo hanno fatto fino all’ultimo anche al funerale. Uno di quei ragazzini ha guardato la foto di mio figlio e ha detto che da vivo era molto più brutto...". Sono parole da brividi quelle che Maria Catambrone Raso, 51 anni, ha rilasciato a La Repubblica. Lei è la madre del giovane che, il 23 febbraio 2018, a soli 17 anni, ha deciso di suicidarsi lanciandosi da un ponte ad Alpignano.

Maria racconta poi che "si è ucciso perché voleva un amico della sua età e riceveva solo porte in faccia e prese in giro". La donna ricorda, poi, come il figlio si fosse ammalato dopo la nascita per "colpa di un vaccino che gli ha causato problemi alle braccia e alle gambe. Per questo lo prendevano in giro. Dicevano - spiegano i genitori - che cadeva sempre, qualcuno lo chiamava handicappato". La donna ha raccontato tutto ai carabinieri dopo che, nel computer del figlio che sognava di diventare pasticcere, ha trovato decine di lettere, in molte lui dice che sono 'ultime lettere'

Sono in corso gli accertamenti dei militari dell'Arma ma al momento, come riporta ancora La Repubblica, in procura non esiste ancora un fascicolo con un reato specifico.

ma.g.






Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Particolari - Dalla campagna

Andrea Cherchi

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.