sabato

, 22 settembre 2018

ore 16:49

Pagina Nazionale

13-06-2018 12:00

Indetto sciopero dei benzinai
Durerà 24 ore. La protesta contro i nuovi obblighi di fatturazione
 
Martedì 26 giugno per 24 ore ci sarà lo sciopero dei benzinai indetto dalle organizzazioni dei gestori degli impianti di rifornimento Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc-Anisa- Confcommercio.

Le motivazioni sono i nuovi obblighi di fatturazione elettronica che scatteranno dal 1° luglio per contrastare con maggiore efficacia l'evasione e le frodi nel settore della commercializzazione e distribuzione di carburanti. Sia le modalità operative, che i supporti tecnologici, promessi dalla Pubblica Amministrazione, però, riportano ritardi ed incoerenze capci di far bloccare la rete. I gestori, inoltre, si sentono 'beffati' poiché si erano anche resi disponibili per sperimentare in anticipo le tecnologie, che negli altri settori saranno introdotte da gennaio 2019.

Nel comunicato ufficiale viene spiegato: “Pur comprendendo il delicato momento di transizione di Parlamento e Governo, le scadenze ravvicinatissime ed il livello di impreparazione del 'sistema' dovrebbero consigliare un intervento normativo urgente e risolutivo che, oltre al resto, posponga i termini già fissati. Al contrario, le ripetute sollecitazioni avanzate, anche direttamente al Ministro dell'Economia, Giovanni Tria, non sono riuscite finora a sortire neanche un segnale di attenzione”.


Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.