venerdì

, 20 ottobre 2017

ore 09:07

Una partita, mille ricordi

06-10-2017 11:35

L'impresa salvezza della Pro Vercelli al 'Curi'
Il 13 maggio 2016 Mustacchio e Ardizzone firmarono i 3 punti
 
Quando si parla di Perugia-Pro Vercelli ai tifosi delle bianche casacche non può che venire in mente l’impresa salvezza del 13 maggio 2016 quando nell’anticipo (era un venerdì) della penultima giornata del campionato di Serie B 2015/2016 la compagine guidata da Claudio Foscarini espugnò il “Curi” con la straordinaria rovesciata di Mustacchio (ora in forza ai grifoni) e il tap in al 91’ di Ardizzone.

Raccontano le cronache di allora: un gol bellissimo in rovesciata di Mustacchio e uno “bruttino” di Ardizzone. Bastano e avanzato due reti così diverse per intravedere il traguardo salvezza. E’ la notte della Pro Vercelli che mette il turbo nelle parti basse della classifica di Serie B perchè sbanca Perugia salendo a quota 46. Il Perugia, fuori da ogni discorso promozione o retrocessione, è capitolato all’ultimo rimanendo in partita fino all’1-2 realizzato nel recupero su un’azione confusa.

Dopo il botta e risposta tra Guberti e Marchi, è la Pro Vercelli a mettere la freccia al minuto numero 13: il gol è tutta opera di Mustacchio che si coordina nel cuore dell’area in rovesciata e buca la porta di Rosati mandando la sfera sotto al “sette”. Una rete favolosa. La gara è piacevolissima. Al 24’ il Perugia risponde con un colpo di testa di Della Rocca che non inquadra lo specchio, sul ribaltamento di fronte Marchi scarica un destro potente ma impreciso. Passano dieci giri d’orologio e Rosati rischia di combinare un pasticcio non leggendo bene un cross che si trasforma in una chance per il solito Marchi, poi murato in extremis.

Nel secondo tempo i ritmi si abbassano. La Pro non riesce a chiuderla, così gli umbri pareggiano i conti al 72’: Zapata se ne va in dribbling, Melgrati (che rimpiazza lo squalificato Pigliacelli) para ma sulla respinta Del Prete fa centro di potenza e rasoterra, 1-1. I vercellesi rischiano di capitolare poco dopo perché Germano è costretto agli straordinari: il numero 3 di tacco salva a porta vuota i suoi e toglie la gioia personale ad Aguirre. Nel primo dei sei minuti di recupero cambia per l’ultima e definitiva volta il punteggio: dal corner si crea una mischia e la sfera arriva nella disponibilità di Ardizzone, bravo a scegliere l’opzione piattone per firmare l’1-2. Nel finale cartellino rosso per Del Prete, che entra in maniera ruvida su Malonga.

Nell’ultimo turno la Pro Vercelli perde al “Piola” contro il Cagliari per 2-1, ma brinda alla salvezza grazie al pareggio (2-2) della Virtus Lanciano sul campo del Livorno.

Ecco il tabellino di quella storica partita.

PERUGIA (modulo 4-3-3): Rosati; Milos, Volta, Monaco, Del Prete; Zebli, Prcic (dall’88’ Rizzo), Della Rocca (dal 46’ Zapata); Aguirre, Ardemagni, Guberti (dal 62’ Drolè). All.: Bisoli.
PRO VERCELLI(modulo 4-3-1-2): Melgrati; Germano, Coly, Legati, Mammarella; Ardizzone, Budel, Scavone; Castiglia (dal 79’ Rossi); Mustacchio (dal 67’ Beretta), Marchi (dall’82’ Malonga). All.: Foscarini.
ARBITRO: Maresca di Napoli
MARCATORI: al 13’ Mustacchio (P), al 72’ Del Prete (PE) e al 91’ Ardizzone (P).
NOTE - Espulso: Del Prete (PE, 92’).

Paolo Sala
2017 - Riproduzione riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Viaggi e miraggi - I delfini a Hurghada (Egitto)

Anna Aiassa

Copyright © 2017 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.