giovedì

, 18 gennaio 2018

ore 20:32

Una partita, mille ricordi

17-11-2017 17:21

Maledetto quel tiraccio di Caprari
Il 28 aprile 2015 una brutta gara Pescara-Pro Vercelli
 
Il pallone racconta che il primo Pescara-Pro Vercelli della storia, allo stadio “Adriatico”, si è disputato nella serata di martedì 28 aprile. In programma la trentottesima giornata del campionato di Serie B 2014/2015. Match davvero brutto che regala l’intera posta in palio ai biancazzurri. Risolve Caprari con un tiro velenoso (ma non irresistibile con il portiere avversario Russo non immune da colpe) che dopo dodici minuti piega la Pro Vercelli.

E in classifica il Pescara vola: nove punti in tre partite per mister Marco Baroni, che due settimane prima era sull’orlo dell’esonero e fuori dai playoff, mentre dopo l’acuto contro i bianchi torna di prepotenza a correre per il quinto posto. Una partita giocata su una pista di pattinaggio, dopo ore di pioggia battente, non poteva regalare certo spettacolo. Il Pescara era anche stravolto da un turnover obbligato tra squalifiche (Selasi) e forfait dell’ultima ora (Rossi e Melchiorri). Anche il tecnico Scazzola aveva qualche assenza pesante (Scavone e Ronaldo in panchina per nomnm al 100 per cento), ma ha provato giocarsela e avrebbe praticamente portato a casa il punto se a pochi minuti dal termine, all’84’, Ardizzone avesse avuto più fortuna con il suo sinistro da due metri, parato da un ottimo Fiorillo. Il Pescara è forte della sua identità di squadra d’acciaio, blindata dalla fisicità di Zuparic e Salamon, regista difensivo. Produce poco, ma trova sempre una giocata per spezzare le partite. Poi si difende.

Questo il tabellino dell’incontro
PESCARA (modulo 4-2-3-1): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Pucino; Zuparic, Memushaj; Politano (dall’89’ Pettinari), Bjarnason, Caprari (dal 64’ Pasquato); Sansovini (dal 73’ Melchiorri). A disp. (Aresti, Abecasis, Gessa, Venuti, Lazzari e Torreira). All.: Baroni.
PRO VERCELLI (modulo 4-3-3): Russo; Germano, Bani, Cosenza, Liviero; Castiglia (dal 70’ Beretta), Musacci, Ardizzone; Belloni (dal 64’ Sprocati), Bunino (dal 72’ Emmanuello), Luppi. A disp. (Viotti, D’Alessandro, Milesi, Scavone, Ronaldo e Ferri). All.: Scazzola.
ARBITRO: Sacchi di Macerata.
MARCATORE: al 12’ Caprari (PE).

Al termine di quel campionato la Pro Vercelli si salvò totalizzando 49 punti. Il Pescara il 17 maggio licenziò mister Marco Baroni promuovendo dalla Berretti Massimo Oddo. Gli abruzzesi centrarono la qualificazione ai playoff, ma in Serie A insieme al Carpi e al Frosinone ci andò in maniera fortunosa il Bologna.

Paolo Sala
2017 - Riproduzione riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Viaggi e miraggi - Cascata delle Marmore (Terni)

Gian Luca Oppezzo

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.