sabato

, 18 agosto 2018

ore 08:28

Una partita, mille ricordi

02-02-2018 16:59

Quando Bani esaltò la Pro Vercelli allo 'Zini'
Un gol del difensore (ora al Chievo in A) castigò la Cremonese
 
Il pallone racconta di un Cremonese-Pro Vercelli giocata il 3 novembre 2013 e valida per la nona giornata di andata del girone A del campionato di Prima Divisione di Lega Pro 2013/2014.
Il big match dello “Zini” mette di fronte due squadre che ambiscono al salto di categoria. Il match non comincia bene per i grigiorossi. Dopo tre minuti, infatti, Bergamelli (ora alla Pro Vercelli) ha la peggio in uno scontro aereo con il bomber Marchi nell’area di rigore ed è costretto a lasciare il campo con una vistosa fasciatura alla testa. Dentro Caracciolo a far coppia con Abbate (ex bianca casacca), schierato per la prima volta come centrale. La squadra di mister Torrente non accusa però il colpo ed è la prima a cercare la conclusione con Loviso che all’8’ chiama il portiere Russo all’intervento con un destro dal limite.
Al 16’ molto bravo Casoli a rubare un pallone in attacco a Scaglia e a mettere a centro area dove Brighenti va in anticipo su Ranellucci. Il piatto del bomber grigiorosso termina però sull’esterno della rete. L’occasionissima però è per la Pro Vercelli al 20’: Erpen calcia dalla sinistra in diagonale, Galli respinge ma la palla resta pericolosamente in area; Marchi prova a coordinarsi, ma il suo tentativo acrobatico non riesce, raccoglie Marconi che viene però chiuso al momento della battuta a rete dal recupero provvidenziale di Caracciolo. E la Cremonese se la cava. La gara però è aperta e al 36’ sono i grigiorossi ad andare vicinissimi al gol con Carlini: l’esterno difende un gran pallone a metà campo e si lancia in contropiede, splendido uno-due con Brighenti che chiude il triangolo ancora per Carlini. Il suo sinistro dal cuore dell’area, a tu per tu con Russo, però, è troppo alto.
Al 40’ vercellesi di nuovo pericolosi con Marconi che sbuca alle spalle della difesa lombarda e va alla conclusione con il sinistro: palla sui tabelloni.
L’ultimo acuto del primo tempo è un colpo di testa di Armellino sugli sviluppi di un corner di Visconti, con Russo che blocca a terra. Si va così al riposo a punteggio ancora invariato.
In avvio di ripresa è la Cremonese a dettare i tempi del gioco, con una Pro Vercelli più coperta che chiude tutti gi spazi. Al 52’ Loviso prova a sorprendere la retroguardia bicciolana con un lancio su cui Brighenti non arriva per un soffio. Al 64’ Avogadri prova la soluzione dalla distanza, ma la sua conclusione sorvola la traversa.
Al 73’ la doccia fredda: punizione dalla sinistra di Scaglia (fallo di Loviso su Pepe) verso l’area di rigore, sul secondo palo arriva Bani (impiegato sulla corsia destra della difesa da Scazzola per esigenze tattiche), completamente solo, e batte Galli con un piatto destro in corsa.
Le reazione grigiorossa è poco lucida e non scalfisce la difesa ospite. All’87’ Loviso su un calcio piazzato potrebbe pareggiare: la palla sbuca a centro area e nella mischia un difensore dei bianchi sfiora l’autogol con una deviazione che sfiora il palo alla sinistra di Russo. Al primo di recupero gran botta di Abbate, potente ma centrale e il numero 1 vercellesi respinge con i pugni. E l’ultimo tentativo, poi la Cremonese deve arrendersi alla seconda sconfitta consecutiva, tra i fischi dello stadio “Zini”. Gioia, naturalmente, per i tifosi della Pro Vercelli al seguito.

Ecco il tabellino dell’incontro deciso dal difensore Mattia Bani, ora al Chievo in Serie A.
CREMONESE (modulo 4-3-3): Galli; Avogadri, Abbate, Bergamelli (dal 5’ Caracciolo), Visconti; Baiocco, Loviso, Armellino (dal 74’ Caridi); Casoli, Brighenti (dal 67’ Abbruscato), Carlini. All.: Torrente.
PRO VERCELLI (modulo 4-3-3): Russo; Bani, Cosenza, Ranellucci, Scaglia; Marconi, Rosso, Scavone; Erpen (dal 69’ Ruggiero), Marchi (dall’80’ Libertazzi), Fabiano (dal 13’ Pepe). All.: Scazzola.
ARBITRO: Abisso di Palermo.
MARCATORE: al 73’ Bani (P).
NOTE - Espulso: l’allenatore della Cremonese Torrente.

Al termine di quella stagione la Pro Vercelli allenata da Cristiano Scazzola, classificatasi seconda a -1 dalla Virtus Entella, salirà in Serie B aggiudicandosi i playoff. La Cremonese centrerà la qualificazione agli spareggi promozione giungendo quarta, ma in semifinale verrà eliminata dall’Alto Adige.
Paolo Sala
2018 - Riproduzione riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Viaggi e Miraggi - El Cofete, Fuerteventura

Giorgia Balbis

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.