martedì

, 18 dicembre 2018

ore 18:38

Il piccione viaggiatore

11-12-2017 17:59

La Lapponia: viaggio nella terra di Babbo Natale
Un luogo da fiaba dove trascorrere un Natale alternativo
 
Il Natale, tra consumismo sfrenato e isteria generale, ha perso ormai molta di quell’atmosfera che da bambini sapeva farci sognare. La magia dei regali sotto l’albero e dell’attesa di Santa Claus lascia il posto, da adulti, a una caccia frenetica al regalo più costoso e a giornate chiusi in cucina a elaborare i piatti più complessi. Ebbene, per chi è stanco della solita routine natalizia fatta di corse per negozi e pranzi con l’odiata suocera, esiste nel mondo un luogo da fiaba dove fuggire per trascorrere un Natale alternativo.

Parliamo ovviamente della Lapponia, vera e propria oasi di pace non ancora contaminata dal consumismo e dalla frenesia, dove l’atmosfera del Natale sembra essersi mantenuta intatta e dove ancora si respira la magia dell’inverno. Il territorio lappone si estende a nord della Finlandia e della penisola scandinava, oltre il 66° parallelo, linea immaginaria che segna l’inizio del Circolo Polare Artico e che percorre idealmente il centro della città di Rovaniemi, capoluogo della regione.

La Lapponia è una terra magica proprio grazie alla sua posizione: la vicinanza al Polo Nord, oltre a garantire inverni fiabeschi con sterminate foreste di conifere ricoperte di neve, rende visibile lo straordinario fenomeno dell’aurora boreale e delle sue luci incantevoli. Un altro fattore essenziale della sua magia è dato dalla natura incontaminata: in Lapponia, soprattutto per via del freddo, la densità di popolazione è bassissima, e anzi, il numero delle renne supera di gran lunga quello degli abitanti umani. Lontani dal caos della caccia ai regali, il silenzio e le distese immense di neve sono certamente un buon inizio per recuperare la magia perduta dei Natali dell’infanzia.

Ma per immergersi appieno nell’atmosfera natalizia è d’obbligo una tappa al Santa Village, il villaggio di Santa Claus a Rovaniemi, nella Lapponia finlandese. Qui è possibile acquistare souvenir, visitare l’ufficio postale e inviare le proprie cartoline di auguri in ogni parte del mondo: arriveranno puntualissime il 25 dicembre! Gli elfi aiutanti vi accompagneranno poi ad incontrare il vero Babbo Natale: grandi o piccini che siate, e da qualsiasi parte del mondo proveniate, vi accoglierà nella sua casa parlando nella vostra lingua, e scatterà una foto ricordo con voi.

Per un’esperienza natalizia ancora più originale, poi, assolutamente da provare il giro in slitta trainata dagli husky, per sentirsi un po’ come Santa Claus, e magari, perché no, proprio alla luce dell’aurora. O una sciata in mezzo alla neve, finalmente senza ressa, con le renne che pascolano attorno a voi. Dimenticatevi dunque centri commerciali e caotici cenoni della Vigilia: immersi nel silenzio, circondati dalla neve, potrete finalmente respirare la magia dell’inverno. E forse, per un attimo, tornerete persino a credere a Babbo Natale.

Silvia Giovanniello
2017 - Riproduzione Riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

-7 giorni a Natale

Andrea Cherchi

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.