sabato

, 18 novembre 2017

ore 07:41

Presente Digitale

07-11-2017 14:40

È uscito il nuovo iPhone X: ecco le caratteristiche
Punto debole? Il prezzo
 
È uscito il 3 di novembre nei negozi di 55 Paesi del mondo e, nonostante la possibilità di prenotare online il decimo modello di "melafonino", si è verificata la solita folkloristica coda di fan davanti agli Apple Store: da Mosca a Milano e New York, tutti pronti a mettere le mani sul nuovo arrivato.

Il nuovo iPhone X promette sempre scintille nonostante l’ormai forte concorrenza di Samsung e Huawei: gli analisti hanno infatti previsto, come riporta l’Ansa, vendite per 80 milioni di unità dello smartphone nel trimestre da ottobre a dicembre rispetto a quelle di 46,7 milioni nel trimestre precedente.
Un punto debole per chi vorrebbe acquistarlo è sicuramente il prezzo: il costo di partenza è di 1.189 euro per quello da 64 GB in Italia, un bell’aumento per chi era rimasto ai 600/700 euro di alcuni modelli precedenti.

I fan più sfegatati disposti a pagare la cifra dovranno aspettare anche facendo la prenotazione: i tempi di attesa per chi lo ordina ora online sono di 3-4 settimane. Queste tempistiche non proprio celeri derivano dal fatto che le prime scorte di iPhone X sarebbero ridotte a causa di alcuni imprevisti nella produzione, dicono le indiscrezioni, ma il chief Financial Officer Luca Maestri ha fatto sapere al Financial Times che la produzione aumenta di settimana in settimana e che chi lo ha ordinato online potrebbe anche riceverlo anche molto prima dei tempi previsti.

Il nuovo iPhone X ha uno schermo da 5.8 pollici con 2436×1125 pixel di risoluzione, che occupa quasi tutta la superficie frontale. Il tasto della home non c’è più e lascia spazio al riconoscimento facciale, sistema di sblocco che riconosce il volto del proprietario con meno possibilità d’errore rispetto al Touch ID dell’iPhone 7. Il corpo dello smartphone è in vetro ultra resistente con una banda
in alluminio lungo tutta la profondità.

Per l'occasione Apple ha anche introdotto delle nuove emoji, chiamate animoji, che si animano seguendo le espressioni ed i movimenti facciali e possono essere condivise e inviate usando anche la registrazione della propria voce.

Chiara Monateri
2017 - Riproduzione Riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2017 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.