domenica

, 16 dicembre 2018

ore 05:04

Presente Digitale

27-02-2018 14:09

Fashion week e smartphone: chi sono i nuovi compratori?
Gli acquirenti della moda e del lusso ai tempi dell'e-commerce
 
Da alcune settimane sono partite le settimane della moda nelle diverse città del mondo: New York, Londra, Milano e proprio in questi giorni si svolge quella di Parigi.

Quelle in atto sono le settimane dove più di sempre l’uso delle piattaforme digital diventa fondamentale, sia per seguire sfilate ed eventi sia per comprare e curiosare nei siti di e-commerce: risultanza provata anche nel nostro Paese. Infatti l'Osservatorio Mobile B2c Strategy della School of Management del Politecnico di Milano ha rilevato che 31 milioni di italiani usano mensilmente internet e che il 37% di questi accedono esclusivamente dai dispositivi mobili. Il tempo trascorso a navigare da telefono rappresenta il 64% del totale speso online e di questo tempo trascorso l'88% è consumato all'interno di un app.

Il mercato della pubblicità supera il miliardo di euro, e rappresenta il 40% del mercato digitale e il 14% del totale, con l’incredibile crescita del 49% rispetto al 2016, e già un italiano su tre usa servizi in cui si effettuano transazioni.

Ma chi sono i nuovi acquirenti della moda e del lusso nel mondo? Altagamma e Boston Consulting Group hanno rivelato attraverso uno studio che la crescita da adesso fino al 2024 sarà guidata dai millenials: questi infatti nel 2024 rappresenteranno il 50% del mercato assieme ai cinesi, che per quell’annata costituiranno il 40% del consumo di lusso globale. Il consumatore-tipo rilevato è infatti un millenial cinese: ha circa 35 anni e vive in una grande città. Oltre a questa persona-tipo ci sono anche il giovane benestante che si avvicina al lusso per la prima volta ed il fashionista che utilizza principalmente Instagram come fonte d’ispirazione.

Per quanto riguarda i prodotti, il casual continuerà ad essere lo stile prediletto, infatti t-shirt, felpe e sneakers sono scelti oggi dal 73% dei consumatori. I millenial che scelgono il lusso cercano sempre come valori artigianalità e qualità, unendovi anche i fattori di originalità e divertimento. Il Made in Italy si posiziona sempre bene ed è la prima scelta per il 30% degli intervistati, seguito dal made in France per il 22%, anche se l’artigianalità francese è ancora considerata la più attrattiva dai consumatori cinesi.

Chiara Monateri
2018 - Riproduzione Riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.