martedì

, 17 luglio 2018

ore 13:35

Provincia

27-11-2017 16:48

Saluggia: 'Vogliono guadagnare sulle spalle dei lavoratori'
Sciopero alla Cid-Alvimedica per la mancata ratifica del premio
 
Lunedì 27 novembre le lavoratrici ed i lavoratori di Cid-Alvimedica, azienda italo-turca specializzata in dispositivi medici impiantabili presente all’interno del polo biomedicale dii Saluggia, hanno scioperato per un’ora per manifestare la propria contrarietà alla mancata ratifica, da oltre 3 mesi, da parte dell’amministratore delegato, Ahmet Ozcan, dell’accordo sul premio di partecipazione e presenza.

“Non capiamo il motivo di tutto ciò. Pur avendo volumi produttivi in crescita – lamenta Severino Gasparini, Filctem-Cgil di Vercelli – senza questa ratifica, il prossimo anno, i lavoratori potrebbero non vedere riconosciuti in busta paga gli sforzi sin qui fatti”. Tale ipotesi di accordo vale infatti 1500 euro complessivi ed era già stata avvallata dai dirigenti italiani dell’azienda. Ma per la sua entrata in vigore è necessaria anche la firma della proprietà turca. “Ad oggi non ci è stata data alcuna giustificazione . L’unica cosa che ci viene in mente è che – prosegue Gasparini – l’azienda voglia solo aumentare i profitti sulle spalle dei dipendenti. Come sindacato auspichiamo al più presto la ratifica di tale accordo, perché questo premio è il giusto riconoscimento per i sacrifici fatti dalle maestranze al fine di migliorare la competitività dell’azienda”.

Emanuele Pedrazzini
2017 - Riproduzione Riservata


Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

La basilica di Sant'Ambrogio

Andrea Cherchi

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.