domenica

, 16 dicembre 2018

ore 04:55

Andiamo al cinema

02-03-2018 14:46

Quando si dice che i parenti sono come il pesce, dopo tre giorni puzzano
'A casa tutti bene' di Gabriele Muccino
 
È un "ibrido" il nuovo film di Gabriele Muccino, "A casa tutti bene", che sta a metà tra la commedia e il drammatico. Sarcastico, ironico, sincero sono questi gli aggettivi che al meglio rispecchiano la poetica della pellicola mucciniana. Ció che prende vita sul grande schermo è il ritratto di una grande famiglia riunita per festeggiare le Nozze d’Oro dei nonni.

Esule dal Festival di Sanremo, Pierfrancesco Favino lo ritroviamo tra i protagonisti del film in compagnia di Stefano Accorsi e Carolina Crescentini. La convivenza forzata, a causa di una tempesta che impedisce al cast corale di abbandonare l’isola, crea dinamiche esplosive, problemi taciuti per molto anni che non fanno altro che riemergere. Tutti sono pronti a fare i conti con gli altri e con se stessi; scoppia un gran casino, un vero e proprio mix di passioni, emozioni, pensieri, convinzioni e riflessioni insomma, un minestrone multicolor tutto da gustare.

Muccino ci pone di fronte a una realtà drammatica, ma pur sempre la realtà. Situazioni con le quali dobbiamo fare i conti, che ci piaccia o meno è arrivato il momento di affrontare in faccia la realtà, anche quella più cruda; non sono sufficienti giochetti di rimozione forzata alla Freud o strategie di distrazione dalla realtà, qui si deve giocare la vera partita, diversa da quella che ci viene mostrata in tv, questa è la partita della vita e non si può scegliere di cambiare canale, ormai si è dentro con tutte le scarpe, tacchetti o meno si comincia a giocare e vince chi dimostra di essere più sincero, più vero... più leale.

Chi prova a scappare dai problemi è un codardo, perché non c’è niente di più vigliacco che far finta di niente, che nascondersi dalla realtà e soprattutto nasconderla a se stessi. Trovare una soluzione resta la miglior strategia da utilizzare per riuscire a districarsi dalle difficoltà che la realtà quotidianamente presenta e chi si impegna a risolvere ha già vinto, è già un eroe della vita.

Fate come Muccino, mostrate i vostri casini, ma mostrate soprattutto come siete riusciti a tirarvici fuori, perché il più grande applauso va a voi.

Edvige Danna
2018 - Riproduzione Riservata
Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Piazza Cavour - E se nevicasse?

Andrea Cherchi

Copyright © 2018 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.