lunedì

, 18 marzo 2019

ore 18:37

Sport

13-05-2017 17:00

Fate un monumento a Vives, anima della Pro Vercelli
Le pagelle di una grande stagione delle bianche casacche
 
Provedel 9: alla prima vera stagione da titolare inamovibile in Serie B, dopo le esperienze di Perugia e Modena, si dimostra portiere di assoluto livello, tra i migliori della categoria. Infonde sicurezza alla difesa e mantiene una costanza di rendimento elevatissima per tutto il campionato. Nelle partite di Carpi e Vicenza fa il 'Superman'. Scommessa vinta. Senza dimenticare il record di imbattibilità, interrotto a Pisa, dopo 615 minuti

Zaccagno ng: ha la sfortuna di essersi trovato in competizione con un Provedel che non ha sbagliato nulla. Solo 2 presenze stagionali per lui, uno scarso minutaggio che, comunque, non ha precluso la sua convocazione ai Mondiali Under 20 che si svolgeranno in Corea del Sud

Berra 7: sulla fascia destra ha macinato chilometri, non disdegnando giocate di qualità e scorribande nelle metà campo avversarie. Partito come alternativa, si è meritatamente guadagnato la titolarità sulla corsia.

Germano 6,5: sempre affidabile, sulla fascia come in mezzo al campo. Il ciglianese si è dimostrato ancora una volta elemento da 6 in pagella sempre assicurato

Bani 8: imprescindibile al centro della difesa. Le sue qualità hanno indotto il Chievo Verona ad acquistarne il cartellino. Con le prestazioni offerte in questo campionato, il salto in Serie A sembra questione di tempo.

Eguelfi 7: raccoglie l'eredità sulla sinistra di un certo Mammarella, ma non si fa intimorire. Corsa e fiato sono le sue armi migliori per diventare un terzino da Serie A (dove sembra aver attirato l'attenzione di club importanti, come la Sampdoria) resta da migliore la fase di cross. Il tempo è dalla sua.

Legati 7.5: dopo l'infortunio di Mammarella diventa capitano e la fascia sembra responsabilizzarlo ulteriormente. Puntale e preciso, la difesa 'a tre' sembra il suo habitat naturale. Si esalta nel finale di stagione.  

Konatè 6.5: lo stile non è dei migliori, ma l'efficacia sì. Non ha mai tradito quando è stato chiamato in causa. Tutta sostanza la sua prestazione a Carpi nell'importantissimo pareggio per 0-0 strappato dalla Pro ad inizio aprile.

Luperto 8: un gigante della difesa. Per lui la Serie B sembra solo un passaggio obbligato. Schierato da Longo sul centrosinistra, è predestinato alla massima categoria. Alcuni tifosi, giustamente, hanno lanciato il tormentone: 'Albiol spostati'. La parola passerà ora a Maurizio Sarri.

Mammarella 7: l'infortunio, rimediato nel derby a Novara, ne ha compromesso il finale di stagione. Grinta e agonismo non sono mai mancate. Come nelle favole più belle, il gol salvezza è il suo primo gol con la maglia della Pro Vercelli: ovviamente su punizione!

Palazzi 7: il prodotto del settore giovanile dell'Inter ha stoffa. Titolare in mezzo al campo, offre un rendimento da veterano. Ciliegina sulla torta il gol segnato nella vittoria interna sulla Spal a dicembre.

Castellano ng: solo una presenza per il diciannovenne, ma la provenienza (Atalanta, ndr) offre spunti interessanti per il prosieguo della sua carriera.

Emmanuello 8: basterebbe il gol che ha regalato la vittoria alla Pro nel derby d'andata contro il Novara per giustificare il voto. Oppure l'altrettanto pesante rete da tre punti segnata a Cesena. Non dimentichiamoci soprattutto che i suoi gol hanno portato 11 punti.

Castiglia 6: il suo minutaggio è diminuito rispetto alla scorsa stagione.

Baldini ng: solamente 6 presenze per il prodotto scuola Inter, penalizzato dal cambio di modulo che non ha più previsto un attacco a tre.

Altobelli 6.5: fuori per diverse settimane causa infortunio, non ha trovato la continuità dell'esperienza ad Ascoli. Comunque importante nel finale di stagione e nel 'filotto' di 12 risultati utili consecutivi ottenuto in primavera.

Vajiushi ng: due gravi infortuni (il secondo in amichevole contro la LG Trino, ndr) ne hanno pregiudicato la stagione, dopo un avvio promettente.

Vives 10: il migliore. Arrivato a gennaio dal Torino, ha messo la sua esperienza al servizio della squadra, a centrocampo come in difesa, vedi la partita di Ferrara contro la Spal. Una seconda parte di stagione monumentale. Nulla da aggiungere: proponiamo realizzazione di statua in piazza Cavour.

Osei ng: acquistato nel mercato invernale, non ha trovato spazio nelle rotazioni dalla panchina.

Nardini 6: giocatore di esperienza, preso a gennaio dal Messina, ha offerto il suo affidabile contributo quando è stato chiamato in causa. Ottima la partita giocata a Ferrara sul campo della Spal.

Morra 6.5: anche per lui un infortunio che lo ha tenuto fuori da giochi per diverso tempo. Qualche gol sbagliato, ma anche tre reti pesanti in campionato. Su tutte, quella da tre punti segnata contro la Virtus Entella ad aprile. Ci sono margini di crescita.

La Mantia 7: capocannoniere della Pro Vercelli con 8 gol, si è fermato sul più bello per un infortunio muscolare a febbraio. Arrivato dalla Lega Pro, si è dimostrato attaccante adatto anche alla Serie B.

Comi 6.5: altro innesto invernale, non ha potuto ritagliarsi uno spazio da titolare. Per lui comunque reti pesanti: i rigori contro Avellino e Pisa, oltre al match point di Vicenza.

Aramu 6: dall'ex Torino era lecito aspettarsi qualcosa in più. Sulla valutazione pesa anche il rigore sbagliato nel derby di Novara. Sempre presente comunque nella striscia positiva primaverile.

Starita ng: tornato a Vercelli dalla Fidelis Andria, qualche scampolo di partita nei finali.

Bianchi 7.5: ha dato quello che si sperava. Gol, esperienza e lotta. Fondamentale nella corsa salvezza, anche grazie allo spirito con il quale si è calato nella nuova avventura e al modo con cui ha 'sentito' il peso della maglia. Decisivo.

Longo 7.5: alla prima esperienza tra i 'grandi' non ha fallito. Ha avuto il coraggio di cambiare il modulo in corsa, passando dal 4-3-3 al 3-5-2 che ha offerto maggiori garanzie. Oltre che dalla panchina, dove ha trasmesso sicurezza alla squadra, importante anche in fase di mercato per gli arrivi di diversi ex del Torino che lo hanno seguito nell'avventura di Vercelli. La terza salvezza consecutiva vale come una Champions League.

Simone Ottavis
2017 - Riproduzione Riservata


Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

In difesa della Terra - La manifestazione di Milano

Andrea Cherchi

Copyright © 2019 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.