sabato

, 18 novembre 2017

ore 07:40

Sport

04-11-2017 15:00

L'urlo di Morra fa tremare Novara
Le pagelle del derby
 
Marcone 6: mai realmente chiamato in causa, resta attento e concentrato nonostante l'inoperosità per larghi tratti del match. Sicuro e affidabile per la difesa

Ghiglione 6,5: l'assist per Morra vale da solo tutta la prova del terziono. Un cross al bacio dopo una bella discesa sulla destra. Attento in marcatura, si rivela decisivo anche con l'arcobaleno che decide la sfida

Legati 6,5: non molla un centimetro, come nel suo stile. Baluardo di testa e in anticipo, commette le uniche (poche) sbavature in impostazione. Sicurezza

Bergamelli 6: il suo recupero al centro della difesa è provvidenziale. Con Legati forma una coppia affidabile. Pulito negli interventi, si disimpegna bene con la palla tra i piedi

Mammarella 6,5: primo tempo sottotono, cresce alla distanze. Nella ripresa presidia con ordine la corsia sinistra e mette in area un paio di traversoni dei suoi. Una bella soddisfazione, dopo l'infortunio patito la scorsa stagione proprio a Novara

Altobelli 6,5: sembra un altro rispetto ai recenti impegni. Corre a perdifiato per 90 minuti, si propone ai compagni e nel finale va in trance agonistica, incitando anche il settore ospiti. Grinta da derby

Vives 7: rischiamo di ripeterci. L'ex Torino è come sempre, allo stesso tempo, diga davanti alla difesa e primo uomo a guidare le ripartenze. Guida, faro e leader di questa squadra

Castiglia 6,5: sudore e fosforo a centrocampo. Redivivo rispetto all'ultimo campionato, Grassadonia lo ha rilanciato come giocatore completo e a tutto campo

Firenze 6: largo a destra sul fronte d'attacco, resta spesso avulso dal gioco. In fase difensiva non si risparmia, manca l'acuto nelle trequarti del Novara. Sfiora due volte il gol: nel primo tempo è bravo Montipò a respingere il suo tiro ravvicinato, nella ripresa viene anticipato sul più bello, sulla linea di porta, prima dell'appoggio di testa a porta sguarnita
(dal 30' s.t. Berra 6: contribuisce con cognizione a reggere le barricate nell'ultimo quarto d'ora)

Morra 7,5: è l'uomo derby. Sfodera un colpo di testa sul palo più lontano da copertina. Un gol pesante per un macigno, non solo in ottica derby. La sua giocata migliore da quando è a Vercelli
(dal 38' s.t. Polidori)

Raicevic 6: si guadagna la sufficienza con la solita prestazione di sacrificio e lotta nella metà campo avversaria. Non riesce mai ad arrivare alla conclusione, ma interpreta bene il derby sgomitando nella battaglia aerea, facendo salire la squadra in più di un'occasione
(dal 21' s.t. Bifulco 6,5: entra e semina il panico nella difesa azzurra. Ottimo ingresso per il napoletano, efficace al momento giusto)

All. Grassadonia 6,5: nel giorno che si poteva rivelare fatale per la sua panchina, tira fuori il coniglio dal cilindro. Studia un 4-3-3 atipico con Morra largo a sinistra e un centrocampo di lotta e di governo. Lo spogliatoio è con il mister che, dopo 17 anni, espugna il Piola di Novara. Dopo Braghin, ecco Grassadonia

Simone Ottavis
2017 - Riproduzione Riservata




Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Viaggi e miraggi - Pollice verde? St. Paul de Vence (Francia)

Donata Terzera

Copyright © 2017 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.