sabato

, 18 novembre 2017

ore 07:43

Sport

08-11-2017 07:12

Pro Vercelli: 6 motivi per riempire il Piola contro l'Empoli
Se le fidanzate non sono d'accordo, dite loro che il parrucchiere lo deciderà Altobelli
 
Nonostante siano già passate 72 ore dal derby vinto, è ancora gioia inesausta. D'altronde 17 anni d'attesa non sono pochi. Se non ci fosse da conquistare la salvezza, il campionato potremmo quindi considerarlo già concluso. Ma proprio perché la permanenza in serie B è tutt'altro che conquistata, bisogna pensare all'Empoli degli ex Provedel e Luperto. Proprio il derby lascia in eredità 6 motivi perché, sabato pomeriggio, il 'Silvio Piola' sia finalmente pieno per questa Pro Vercelli.

1 - Perché, nonostante tutto e tutti, questa squadra è viva e lotta più che mai.

2 - Perché, nonostante tutto e tutti, questa squadra sa regalare momenti di ottimo calcio: vedendo le altre formazioni - il Carpi, ad esempio - potremmo considerarlo un miracolo per la categoria.  

2bis - Perché Ghiglione crossa come Beckham e Morra colpisce di tesa come Bierhoff. (Ok, questa è ancora l'euforia inesausta del derby che offusca la mente, portate pazienza. Ma nel derby è andata davvero così).

3 - Perché i capelli di 'Spillo' Altobelli sono troppo 'tamarri' per essere descritti in un articolo: bisogna quindi vederli dal vivo.

4 - Perché la partita contro l'Empoli è tosta, ma bisogna vincerla a tutti i costi e con tutti i mezzi per dare continuità. La scorsa stagione il pubblico del Silvio Piola fu capace di fare la differenza: vi ricorda niente la partita contro il Verona?

5 - Perché sabato le previsioni danno bel tempo e quindi all'Ikea si può andare di domenica. E se le mogli/fidanzate non sono d'accordo, protestano e provano ad alzare la voce, dite loro che la prossima volta la loro pettinatura lo deciderà Altobelli.

6 - Perché lo merita la società, che da 4 anni sta regalando una categoria che per 64 anni è stata solo qualcosa di compreso fra la pagina 209 e la pagina 213 del Televideo.

Provando (inutilmente) a tornare seri per un attimo, è necessario che il pubblico vercellese inizi a dare una risposta massiccia anche nelle partite casalinghe. Paradossalmente, la Pro ha ottenuto 2 delle 3 vittorie in campionato lontano da Vercelli (a Perugia e, appunto, sabato a Novara). Perché, in casa, la Pro ha subìto le peggiori 'imbarcate' della stagione (Cremonese e Foggia). E' paradossale, quindi, che il Piola non sia ancora il fortino di questa formazione come lo era invece stato durante le scorse stagioni: su tutte quella di Scazzola quando, nel girone di andata, la Pro Vercelli travolgeva chiunque sul suo terreno (Varese, Bari, Entella solo per fare qualche esempio). I ragazzi di Gianluca Grassadonia hanno quindi bisogno di un'ulteriore spinta per provare a superare l'ultimo 'blocco' di questa prima parte di stagione. Iniziare a fare punti, iniziare a fare la differenza anche in casa potrebbe infatti essere quella marcia in più nella corsa salvezza. Perché, alla fine, si è vinto un derby dopo 17 anni, ma la cosa fondamentale resta rimanere in serie B. E la strada è ancora lunghissima.

Tutti allo stadio, quindi!

Matteo Gardelli
2017 - Riproduzione Riservata




Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

foto giorno »

Viaggi e miraggi - Pollice verde? St. Paul de Vence (Francia)

Donata Terzera

Copyright © 2017 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.