Thursday

, 14 November 2019

ore 22:17

Vercelli

19-10-2019 06:26

Vercelli: piazzetta dedicata a Scardapane
Davanti al 'suo' Bozino per ricordare un’autentica icona del mondo dirigenziale
 
Un gesto importantissimo per ricordare per sempre un’incona del mondo dello sport vercellese. La piazzetta antistante il campo sportivo 'Luigi Bozino', in via Obbia, verrà intitolata al cavalier Gaetano Scardapane, storico presidente della Federcalcio vercellese, consigliere regionale della Figc e presidente onorario dell’Associazione Italiana Arbitri di Vercelli sezione 'Francesco Franzi'. La decisione è stata approvata all’unanimità dalla Commissione toponomastica del Comune di Vercelli. La richiesta era stata inoltrata dalla Delegazione di Vercelli della Figc.

La vita di Gaetano Scadapane, quella legata al calcio vercellese, è racchiusa in otto volumi che ha scritto al termine della sua lunghissima carriera di dirigente sportivo. Otto libri che il cavalier Gaetano Scardapane, tifosissimo della Lazio, non ha messo in vendita, ma ha regalato ad alcuni strettissimi amici. L’ex arbitro e presidente per 30 anni della Federcalcio vercellese morì a 92 anni nel 2009. Nato a Monteodorisio (Chieti) nel 1916, Scardapane si dedicò allo sport praticando lo sci di fondo e il nuoto, oltre naturalmente al calcio dilettantistico. Diventò arbitro effettivo nel 1941. In circa 15 anni di attività, malgrado la parentesi bellica, diresse ben 225 partite fino alla ex Serie C. Nel 1954 fu nominato arbitro fuori ruolo e diventò commissario speciale della Can. Dal 1946 al 1952 ricoprì la carica di segretario della sezione arbitri di Vercelli, dando impulso e vigore all’attività arbitrale. Nel 2005 l’Aia nazionale lo nominò presidente onorario della sezione di Vercelli.

In ambito federale, dal 1953/54 al 1983/84, Scardapane ha rappresentato la massima carica calcistica provinciale, prima delegato e poi presidente del Comitato Figc. Una delle sue maggiori affermazioni in quel lungo periodo, fu proprio la costruzione del campo federale Luigi Bozino (ora affidato in gestione alla società Diavoletticalcio) che curò e amministrò dal 1958 al 1980. Dal 1984 al 1992 Scardapane fu consigliere del Comitato regionale della Figc. In due occasioni fu fondamentale il suo intervento per evitare l’esclusione della Pro Vercelli dai campionati di calcio. Nell’estate del 1963 fu presidente della tormentata assemblea dei soci che culminò con il salvataggio in extremis delle bianche casacche grazie all’intervento di Carlo Ranghino.

Nel 1990 un suo 'blitz' in Federazione regionale consentì alla Pro Vercelli di ripartire dalla Promozione. Insomma, intitolare la piazzetta antistante il 'Bozino' a Scardapane è un atto dovuto.

Paolo Sala
2019 - Riproduzione Riseravata




Crpwebtg

alla redazione proponi ...

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Copyright © 2019 La Sesia S.r.l. via Quintino Sella 30, 13100 Vercelli
Reg. Imprese VC C.F. 00146700026 - P.IVA IT 00146700026 - R.E.A. VC44243 - C.S. euro 130.000,00 i.v.